La comunità, ancora scossa per il cruento attentato …

#iosonomatteo. La comunità di Limbadi si è stretta attorno alla famiglia di Matteo Vinci, il 42enne dilaniato lunedì scorso da un’autobomba in una località di campagna del piccolo centro vibonese. Una marcia silenziosa in suo onore è stata promossa ieri sera da un comitato spontaneo di cittadini e dalla lista con la quale Vinci si era candidato alle ultime elezioni. Centinaia le persone che si sono radunate davanti al Municipio, da dove il corteo ha preso le mosse. Tra loro, in prima fila, i familiari della vittima e la madre Rosaria Scarpulla. Molte le associazioni presenti, tra le quali #Libera, e anche diversi familiari di altre vittime innocenti di mafia che hanno preso parte alla marcia, insieme a numerosi amministratori pubblici e semplici cittadini. Ieri sera, ci siamo stretti in un grande abbraccio intorno a Rosaria, la mamma di Matteo Vinci, e alla sua giovane compagna.

Leggi tutto